Progetti Custom

  • DESCRIZIONE

    Tutto ha la flessibilità che ci contraddistingue.

    Planium offre la possibilità di integrare i suoi vari sistemi di pavimentazione con accessori complementari, come battiscopa e soglie o segnapassi, passi d'uomo o griglie di aerazione. Un team specializzato studierà e realizzerà progetti ad hoc o lavori abbinati in co-design con il cliente che lo desidera.

    Così le combinazioni progettuali diventeranno sempre nuove e innovative: le piastre metalliche degli impianti possono essere personalizzate con loghi o disegni, con incisioni o stampe laser di ultima generazione, oppure si possono richiedere finiture specifiche con trattamenti superficiali, oppure si possono modificare le dimensioni e le geometrie standard dei moduli; infine possiamo realizzare scale, strutture, rivestimenti, impianti di illuminazione, separé ecc.

    SISTEMI DI POSA
    Ricerca ed innovazione uniti a know-how industriale originano le superfici Planium, creando pavimenti e rivestimenti a parete Unici.

    Tutti i Sistemi a pavimento o a parete hanno un DESIGN INNOVATIVO, FUNZIONALE e RINNOVABILE. Consentono pose veloci a secco, in rispetto dell’ambiente, con semplice appoggio oppure con agganci brevettati meccanici o one-click tra piastrella e piastrella, o ancora pose tradizionali a colla.

    Ogni piastrella è realizzata con materiali di QUALITA’. Il loro design è studiato per essere funzionale, ecosostenibile e ricercato. Il loro spessore millimetrico le rende più leggere e maneggevoli anche se scelte di grandi dimensioni.

  • MATERIALI

Proprietà artistica e letteraria riservata. É vietata la riproduzione anche parziale di testi pubblicati senza l'autorizzazione scritta da parte di PLANIUM S.r.l.
  • Stand Mapei

    Planium collabora da sempre con partner di assoluto prestigio. Mapei, azienda italiana conosciuta in tutto il mondo nel settore dell’edilizia, richiede ai nostri progettisti uno stand in occasione di CERSAIE 2006 a Bologna. L’ufficio tecnico Planium, su disegno dell’Arch. E. Nannini, realizza uno spazio espositivo di incredibile fattura: i sistemi autoposante e sopraelevato SM01 SISTEMAMEN creano superfici e livelli. Elementi studiati con forme e dimensioni speciali integrano l’ambientazione. La luminosa pavimentazione in ACCIAIO GOFFRATO accompagna il successo di Mapei in due edizioni della fiera. La rapidità della posa garantisce il veloce completamento dell’installazione; una volta terminato l’evento, la struttura viene rapidamente rimossa, pronta per un successivo utilizzo in altro luogo.

  • Stand Poste Italiane

    Poste Italiane sceglie Planium per realizzare uno stand sopraelevato con finitura in acciaio. Al sistema SE02 COMPACT, sopraelevato tecnico, viene abbinata una finitura in ACCIAIO GOFFRATO che dona lucentezza e prestigio allo spazio espositivo.  

  • Lumen Roadshow

    Rivestimenti Planium CUSTOM e luci di Elementi di Luceplan, insieme in un itinerario emozionale, nella Firenze di qualche anno fa, in occasione dell’inaugurazione del nuovo Roadshow Lumen di Via San Niccolò, 47rosso.  L’acciaio CALAMINA della pavimentazione, dai toni scuri e profondi, crea un ambiente “notturno”, ideale per la presentazione della nuova collezione di illuminazione architetturale di Elementi di Luceplan. Il racconto di luce e ombre, immerso nei bagliori blu cobalto della luce d’atmosfera e nei timbri scuri e vibranti della Calamina, esalta le prevalenze tecniche e le caratteristiche modulari degli apparecchi illuminanti e riscontra grande affluenza e apprezzamento da parte dei visitatori. 

  • Sant'Andrea degli Scozzesi

    Nella barocca Sant'Andrea degli Scozzesi, edificata a partire dalla fine del '500, ad unica navata, viene posato il nostro sistema MR01 MODULO RADIANTE, sopraelevato con impianto caldo/freddo integrato ad acqua. Tutte le finiture in metallo delle nostre collezioni sono facilmente applicabili al sopraelevato radiante con una posa removibile e a secco. Con questo abbinamento si unisce in un connubio perfetto, la bellezza della superficie ad un comfort ottimale dell’ambiente. La climatizzazione tramite irraggiamento elimina spostamenti d’aria, circolazione di polveri, colpi di caldo e di freddo tipici del tradizionale riscaldamento e la secchezza dell’aria. MR01 funziona a bassa temperatura con minore richiesta di energia portando alla riduzione dei costi di funzionamento dell’impianto. L’irraggiamento dal basso verso l’alto evita inoltre la dispersione di calore anche in presenza di soffitti estremamente alti come quello della chiesa. La struttura di MR01 inoltre è studiata per consentire pose totalmente a secco, robustezza e rimovibilità puntuale. La conformazione e il riempitivo dei moduli, come anche la struttura portante, sono progettati per garantire la massima resistenza e fonoassorbenza al calpestio.

  • Interware Atelier di M. Galante & T. Lancman

    Planium fornisce la pavimentazione e il rivestimento per le scale del meraviglioso atelier parigino Interware di Maurizio Galante e Tal Lancman. La finitura scelta è la CALAMINA, posata con il sistema removibile SM02 EVOLUTION. L’eleganza del pavimento si abbina alla perfezione al contesto dinamico e creativo dello showroom. A conclusione dell’installazione viene applicato il trattamento della ceratura e la colorazione diventa intensa ed omogenea. La posa viene realizzata in modo molto fluido e rapido e non si creano odori o rumori; l’attività lavorativa può proseguire dunque senza interruzioni o fastidi. 

  • Scuola Grande della Misericordia

    I restauri della magnifica Scuola Grande di Santa Maria della Misericordia di Venezia, a cura dell’Arch. Alberto Torsello, si sono conclusi nel 2016. Questo gioiello dell’architettura veneziana, patrimonio inestimabile d'arte e sontuoso palazzo, è stato incredibile scenario di posa di uno fra i sistemi di pavimentazione più innovativi di Planium: PL01 INVISIBLE. La finitura in CALAMINA, in piastrelle di grande formato, 1.200x1.200 mm è stata posata totalmente a secco, grazie agli agganci brevettati del sistema. Le sfumature di questo metallo vanno dal grigio all’azzurro, al petrolio. L’ossidazione superficiale accelerata dal clima lagunare ha reso più caldi e ramati questi toni scuri. Il risultato estetico ottenuto esalta tutto lo spazio. L’unicità della Calamina fa da eco all’unicità del luogo. Nel primo mese di apertura al pubblico 21mila persone hanno visitato i saloni del palazzo, camminando sui pavimenti Planium. Nel progetto di restauro della Scuola l'Arch. Torsello ha previsto che “Il pavimento dovesse essere in primo luogo cornice di tutto ciò che è la stratificazione storica del Palazzo”. La scelta mirata è risultata quindi perfettamente in scala con la storia e l’estetica della Misericordia e rispettosa del modulo del Sansovino. Le piastre in metallo hanno conferito un aspetto industriale al pavimento che, con uno spessore di 4 mm, risulta indeformabile, adatto quindi anche al vasto passaggio di pubblico e alla destinazione d’uso dello storico edificio. La Calamina inoltre ha la peculiarità di “vivere nel tempo”, modificare il suo aspetto in funzione di luce, umidità e utilizzo. Questo materiale nell’arco di tempo in cui si è svolto il cantiere è quindi maturato per divenire la memoria storica del cantiere stesso. Il pavimento a pianoterra è stato volutamente posato sei mesi prima dell’avvio degli altri restauri, di modo da essere il sottofondo dell’intero cantiere e iniziare ad “acquisire il tempo”.  

  • Ceramiche Coem Temporary Work Space

    L’ACCIAIO LISCIO SPAZZOLATO è sinonimo di infinita, luminosa eleganza. Resistenti, pratici, funzionali, adatti a qualsiasi contesto abitativo o lavorativo, gli acciai con cui lavoriamo sono assolutamente performanti. Esemplare la scelta di Coem Ceramiche di realizzare la pavimentazione del suo Temporary Work Space di Fiorano con il nostro SM02 EVOLUTION, finitura acciaio liscio spazzolato con piastre di dimensioni ad hoc pre-tagliate con tecnologia laser e pronte per una rapida installazione.

  • Palazzo della Signoria

    Il Ticket Office di Palazzo della Signoria di Firenze ha una nuova estetica. Il rivestimento di lastre in CALAMINA viene installato sulle pareti retrostanti i desk con il sistema AC02 STICK-ON. Ogni partita di Calamina è unica nelle sue sfumature cromatiche. In questo caso le grandi dimensioni delle lastre mettono in evidenza i toni antracite screziati di azzurro. Poco dopo l’installazione Planium viene inaugurato anche il foyer del Teatro romano sotto Palazzo Vecchio e il nuovo allestimento del percorso archeologico degli scavi.   

  • Stand Nexion International Pvt Ltde

    Nello stand Nexion, CALAMINA e gres porcellanato accostandosi si completano, si dispongono in reciproco risalto in un set studiato per sottolinearne l’eleganza, l'originalità. Nella scenografia della raffinata esposizione si distinguono singolari pezzi d’arte e di design, a risonanza della esclusiva irripetibilità. I 160 m² di superficie vengono ricoperti da pavimento con finitura Calamina dai toni scuri, formato delle piastrelle 600x1.200 mm, sistema di posa a secco PL01 INVISIBLE con pratico aggancio one-click.  Cersaie si conclude con un affluenza di 111.604 presenze e un incremento del 4,7% rispetto all’edizione 2016. I prestigiosi stand vengono rimossi, dismessi, lo scenario fieristico viene liberato per lasciare spazio a nuove esposizioni a tema. Planium rimane: reversibile e riposizionabile, il sistema viene ricollocato facilmente negli stabilimenti Nexion. L’unicità del materiale di finitura, la calamina, sarà sempre attuale scenario per nuove ambientazioni.

  • DASA

    Vogliamo riservare una particolare inquadratura alla CALAMINA, protagonista assoluta di alcuni tra i molti scenari museali d’eccellenza realizzati da Planium sino ad oggi. Planium riveste con la Calamina innumerevoli spazi storici rendendoli ancora più suggestivi, mettendo in evidenza il patrimonio artistico e culturale che racchiudono e conservano. Sul finire del 2017 iniziano i lavori per incrementare lo spazio espositivo del DASA di Dortmund, museo dedicato a uomo, lavoro, tecnica e all’innovazione legata a queste tematiche. La nuova area espositiva illustrerà il ‘Futuro del Lavoro’. Ancora una volta, per realizzare i pavimenti della sala, viene scelta Planium di Terenzi Srl. La finitura in Calamina, in piastrelle posate a secco con il sistema PL01 INVISIBLE, nel formato over size 1.200x2.400 mm, ricopre e valorizza l’ambiente. L’innovazione presente nel sistema di posa a secco, reversibile e one-click, la contempo­raneità della finitura Calamina, la sua riciclabilità, l’estetica industrial che genera, si integrano perfetta­mente nel contesto museale.

  • Stand Astep ApS

    Euroluce è la biennale che presenta le soluzioni più all’avanguardia nel campo dell’illuminazione per interni ed esterni. Con l’ultima edizione, la 30ª, si è confermata la fiera internazionale di riferimento del settore. Tra i migliori brand e designer espone Astep, realtà italo-danese di assoluto prestigio. Astep unisce l'esperienza, la prospettiva orientata al futuro e la passione per il lighting design che è stata coltivata nella famiglia Sarfatti da tre generazioni, con nuove conoscenze e una mente aperta, in una continua ricerca di contenuti e design significativo. In questo mondo fatto di splendide creazioni, Planium aggiunge lo spazio espositivo ideale. MG01 MAGNETIC Floor è il sistema di posa in assoluto più efficace: l’attrazione del sottofondo calamitato consente un appoggio statico delle piastrelle. Il loro spessore millimetrico e il loro peso contenuto, un'installazione veloce. La finitura in CALAMINA, metallo esclusivo, esalta lo spazio. I toni vanno dall'antracite di fondo alle venature azzurrate e ramate. Ogni piastra, dimensione 620x2.480 mm per un totale di circa 100 m², è unica e irripetibile, con le proprietà tipiche della laminazione a caldo. In poche ore può davvero essere allestita la location perfetta, dove accogliere clienti e visitatori. Planium fornisce pavimenti da subito calpestabili, comfort e resistenza al transito. A completamento dell'elegante superficie sono stati appositamente realizzati profili che rifiniscono lo spazio espositivo. Le piastrelle, al termine dell’evento, posso essere rimosse e destinate ad una diversa collocazione: il loro uso e riposizionamento è infinito.   Terenzi Srl produce per Astep Aps le lampade VV Cinquanta, Model 2065, Nox.

  • Riqualificazione e valorizzazione di un complesso ottocentesco

    Nel cuore di Milano, a due passi dal Duomo e dalla Biblioteca Ambrosiana, all’angolo tra via Orefici e via Cantù, in zona Cordusio, sorge il palazzo tardo ottocentesco che ha acquisito, con l’importante riqualificazione realizzata nel 2019, una destinazione mista, direzionale e retail. Il progetto ideato e coordinato dallo studio di architettura Barreca & La Varra di Milano e realizzato dal general contractor Nessi & Majocchi Spa su un'area d'intervento di 12.000 m², è stato definito nel rispetto dei più moderni criteri di sostenibilità ed efficienza, in linea con i migliori standard qualitativi internazionali.  Particolare è la corte interna dell’edificio che affaccia su via Cantù. La sua nuova copertura vetrata filtra la luce che scende all'interno, illuminandola in modo diretto. Qui pilastri e travature sono stati ricoperti, come da progetto, con lastre di ALLUMINIO ANODIZZATO color CHAMPAGNE. Il progetto è stato affidato nella sua realizzazione a Planium di Terenzi Srl. Le lastre di metallo sono state tagliate e pre-sagomate nei reparti produttivi per poi essere applicate con precisione in sede. Gli architetti Gianandrea Barreca e Giovanni La Varra illustrano così la scelta progettuale adottata: "Abbiamo voluto mantenere la centralità della corte, rendendola occasione per un innesto contemporaneo doubleface, creando un ambiente a doppia altezza con una copertura in acciaio e vetro volumetricamente complessa: la nuova copertura è trasparente e lascia passare la luce al piano terra commerciale, ma è specchiata verso i piani superiori destinati agli uffici, in modo da moltiplicare e riflettere gli esterni degli edifici che vi si affacciano. Il rivestimento del piano terra in pannelli metallici dorati crea uno scrigno inatteso, che è solo possibile intravedere dall’esterno. La corrispondenza degli elementi strutturali è stata ripresa dal passo delle aperture, già coordinata nell’esistente con il disegno della pavimentazione della corte; i terminali impiantistici sono integrati in un disegno sobrio e minimale". Alluminio fornito da Almeco Spa

  • Ducasse Sur Seine

    L'inaugurazione del prestigioso ristorante "Ducasse Sur Seine" è avvenuta alla fine di settembre 2018. L'elegante e moderno battello da 40 metri con motore elettrico è stato appositamente progettato per Alain Ducasse dall'architetto navale Gérard Ronzatti. Al designer couturier Maurizio Galante e a Tal Lancman è stata affidata la direzione creativa e culturale del ristorante galleggiante che doveva riflettere l'eccellenza dello chef vivente più stellato del mondo, nonchè la particolarità di questo progetto. "Alain Ducasse è in perpetua ricerca, una sorta di mago gustativo, che esplora costantemente nuove strade. Ci è piaciuto lavorare insieme e inventare soluzioni per celebrare, a modo nostro, questo nuovo territorio che ci ha offerto il fiume! Nelle sue creazioni, Ducasse si destreggia tra semplicità e raffinatezza. Ci siamo relazionati sublimando elementi semplici per creare un'atmosfera unica, abbracciando la Senna come nostra musa ispiratrice". Per armonizzarsi con il magnifico ambiente, che comprende il Pont de l'Alma, il ponte Jena, la Torre Eiffel e il passaggio delle barche sul fiume, i due designer hanno creato un linguaggio visivo direttamente ispirato al movimento e ai riflessi della Senna. Portando l'esterno all'interno, hanno concepito l'atmosfera particolarmente squisita di Ducasse Sur Seine per sincronizzarsi con l'ambiente circostante; la nozione di movimento, riflesso e fluidità dell'acqua, nonché "forme d'acqua" che sono espresse attraverso una moltitudine di sfaccettature hanno ispirato il design. Nel ristorante vengono esplorati motivi di onde e increspature. Il soffitto della grande sala è stato realizzato da Planium con 3.000 lamine metalliche dallo spessore millimetrico e con sviluppo tridimensionale, in diverse tonalità di argento e oro. Un sistema LED integrato tra le onde conferisce un sottile effetto di movimento. Questa illuminazione, ideata dall'artista della luce Franck Franjou, è coordinata con le luci scintillanti della Torre Eiffel. Le onde metalliche a soffitto sono state realizzate in ALLUMINIO PREANODIZZATO nelle tonalità ARGENTO e ORO, spessore 0,5 mm. Sono state ancorate su una rete in metallo lucido, elettrosaldate con minuteria di assemblaggio sempre in metallo lucido, curando ogni dettaglio sino alla perfezione voluta. Il montaggio delle onde su rete è stato studiato per rendere l’installazione sul soffitto della sala ristorante del prestigioso battello, precisa e rapida.

  • Flagship Store - Londra

    Per il conosciuto marchio NIKE, nel Flagship Store di Oxford Steet a Londra inaugurato nell’estate 2019, Planium ha realizzato una pavimentazione di 1.100 m² posata a secco con aggancio meccanico su sopraelavato. Il sistema di posa ha consentito una rapida installazione, funzionale, confortevole, con assenza di collanti nocivi, da subito calpestabile. I toni delle lastre in CALAMINA in formato quadrato, 600 x 600 mm, sono stati accentuati e messi in risalto dal trattamento superficiale protettivo. Su questo sottofondo scuro l’abbigliamento e gli accessori sportivi, innovativi in design e tecnologia, si evidenziano proponendosi ai clienti dello store in modo accattivante. Il dettaglio della vite angolare del sistema di posa Planium SM02 EVOLUTION e il materiale delle lastre, per estetica e tecnologia, fanno da armonico contrappunto al concept “House of Innovation” stabilito da NIKE per questa sede di Londra, ma anche a New York, Shangai... I Flaghship Store saranno oltre che negozi per la vendita dei prodotti del marchio anche hub di servizi (location per eventi, sedi di fornitura delle scarpe fatte su misura per atleti e giocatori sponsorizzati dal brand).

  • Museo Agostini

    Planium ha contribuito alla realizzazione di questo storico luogo rendendo concrete particolari idee strutturali: il pavimento, il controsoffitto, i pannelli a parete e la scritta "AGO", nom de guerre del motociclista più vincente di ogni tempo. “Le moto nascevano in un’officina e pertanto abbiamo ideato il contenuto del Museo, di meccanica e non, racchiuso come fosse in una scatola di Cartier.” Così Giacomo Agostini, che ha inaugurato nel dicembre del 2019 il suo personale Museo a Bergamo, spiega come è stata concepita l’idea strutturale della sua Sala dei Trofei insieme allo Studio Giavarini - Architettura e Design.  “Il metallo” - dice l’Architetto Giavarini, “è estremamente versatile. Come si può notare osservando la sala, è stato utilizzato in numerosi modi e riveste praticamente tutte le superfici visibili.” CEMENTO INOSSIDABILE, la finitura Planium scelta per il pavimento, è stata posata attraverso il sistema magnetico MG01; questo acciaio è caratterizzato da una particolare texture che rimanda cromaticamente al cemento, da cui trae il suo nome. Il cuore progettuale dell’insieme risiede nell’evocazione di uno stile industriale che rievochi l’ambiente motociclistico, e dunque col pavimento allo stesso modo è stato seguito questo iter per quanto riguarda la scelta del controsoffitto, realizzato da Planium con l’uso della lamiera forata per fini estetici. “L’idea”, prosegue infatti l’Architetto Giavarini, “è stata quella di far convivere una sala trofei formale e rigorosa con un ambiente che richiamasse il mondo delle corse di un tempo, simile a un’officina, dove gli interventi sulle moto erano molto più diretti di oggi, dopo l’arrivo dell’elettronica.” Le pareti della sala espositiva sono impreziosite dalle boiserie attrezzate che rivestono tutto il perimetro del museo realizzate, sempre su disegno dello Studio Giavarini, in collaborazione con la Falegnameria F.lli Gotti. L’area progettazione Planium si è occupata di creare la finitura estetica e delle staffe di rinforzo, mentre la Falegnameria ha realizzato l'anima interna dei pannelli. Le boiserie in acciaio zincato sono state sagomate, tagliate e piegate in modo tale da comporre una sorta di sandwich con l'anima e le staffe e in seguito verniciate a liquido colore rosso.Per quanto riguarda la scritta "AGO", posta al centro della Sala dei Trofei, è formata da lettere in alluminio, dello spessore di 10 mm, tagliate con laser fibra, piegate e verniciate poi a liquido per ottenere un colore rosso vivo che si sposa con i dettagli cromatici delle moto presenti nel Museo e i dettagli a parete.

  • Moscova 33

    Il Set di un nuovo inizio… Un tempo via Santa Teresa, via Moscova deve il suo nome a Napoleone Bonaparte, che volle ricordare il coraggio dei soldati italiani durante le battaglie nel 1812. La Moscova è il fiume che attraversa la capitale russa.Al civico 33 di una tra le vie più storiche di Milano ripercorriamo ciò che è stato. Come molte altre costruzioni signorili, il palazzo era dotato di un ampio cortile interno con porticato. Qui si ritrovavano commercianti e artigiani della seta per discutere e negoziare prezzi, valutare prodotti e organizzare le consegne.A partire dagli anni del boom economico del Secondo Dopoguerra divenne esclusiva sede di servizi finanziari. In una fase di totale ristrutturazione dell’area e degli ambienti, Planium viene chiamata a fornire un progetto totalmente CUSTOMIZZATO per la vasta area di ingresso. Si tratta di un nuovo spazio di oltre 2.000 m² destinati al retail, 18.000 m² agli uffici, 6 piani in un contesto hi-tech, efficiente e flessibile, dove si gode di un’incredibile vista sulla città. Materiale chiave del rinnovamento di tale edificio con cortili multifunzionali è il metallo, che la nostra azienda conosce e lavora da oltre 50 anni. Per tale progetto sono stati realizzati dei pannelli rettangolari di varie misure, allineati con precisione, fissati con accuratezza in senso verticale e orizzontale. La composizione in CALAMINA è stata intervallata da fughe con staffa a muro progettata e appositamente dedicata.L’acciaio Calamina rappresenta una finitura eccezionale in termini di versatilità e resa estetica: i toni blu a vari livelli, quelli più grigi che arrivano a tinte scure incontrano fiammate calde, dorate. L’applicazione finale del trattamento cerante ha assicurato intensità e profondità alla mutevolezza della Calamina. Le lobby, illuminate dalla luce naturale, sono rivestite così di tutta l’eleganza Planium.

  • Luci sul nuovo Showroom Simes Spa

    Planium torna a pavimentare le superfici di Simes Spa, protagonista del Lighting Design italiano. Lo spazio in questione è un luogo di estrema importanza all'interno dell'azienda bresciana: si tratta di un'ampia sala dedicata a tutte le sessioni di formazione, uno showroom che espone le più recenti innovazioni proposte. I momenti di incontro sono indispensabili per trasmettere la cultura della luce e rappresentano uno degli ambiti fondanti in cui la missione di Simes prende forma. Lo showroom è il cuore pulsante di attività che coinvolgono architetti, progettisti, lighting designer, installatori e che trovano in questo spazio ispirazione e risposte concrete alle loro esigenze.  I pavimenti sono stati la chiave del processo di restyling: 1.200 moduli sopraelevati con finitura in acciaio CALAMINA, in una splendida soluzione PERSONALIZZATA. La superficie scura della Calamina, in contrasto con le pareti grigio cemento, contribuisce a trasmettere l'immagine di un contesto elegante, sofisticato e per nulla scontato. Il nero smorza l'eccessivo bagliore che potrebbe risultare dalla grande quantità di luce che colpisce la pavimentazione e la trama irregolare che attraversa lo spazio in maniera fluida ne accentua l'ampiezza e dona una sensazione di modernità e unicità.   Uno degli aspetti tecnici più importanti che ha influenzato le scelte progettuali è stata la possibilità di mantenere la struttura di sostegno del pavimento sopraelevato esistente (anch'esso Planium) e di rinnovare le superfici con lastre di Calamina da 3 mm sovrapposte, tramite un processo custom di incollaggio strutturale ai moduli del sopraelevato. Ciò ha permesso di garantire la flessibilità necessaria per aggiornare gli spazi nel corso del tempo. Gli apparecchi di illuminazione Simes, per poter essere installati, richiedono infatti incassi all'interno della pavimentazione. La possibilità di poter accostare, sollevare e riposizionare in modo indipendente ciascuna piastrella formato 60 x 60 mm, conferisce la libertà di modificare rapidamente la configurazione dell’ambiente e di installare nuove linee di prodotto semplicemente sostituendo il singolo elemento. 

  • Elie Saab

    Elie Saab, conosciuto anche come “ES”, è un celebre stilista libanese che ha vestito principesse e star di Hollywood. Proprio nella sua città natale trova ispirazione ai suoi esordi confezionando vestiti per le sorelle, dimostrando un grande talento.Il suo atelier a Beirut è dedicato alla haute couture, ma presto la sua fama raggiunge con il prêt-à-porter Parigi, Mosca, Londra, New York e Milano. Al primo piano di un palazzo storico della zona tra le più ricche di fascino di Milano apre le porte la Elie Saab Maison, spazio che simboleggia il connubio tra moda e design. A celebrare il lusso di ogni capo e gioiello una location mozzafiato. Gli arredi e i rivestimenti amplificano lo splendore del contesto, dove si mostrano al pubblico le novità per il mercato italiano. Diverse ambientazioni ricreano le stanze di una reale abitazione in diversi momenti della giornata. Planium ha proposto per la Maison i rivestimenti e le insegne in ACCIAIO OTTONATO effetto SATINATO all’ingresso. Il lavoro, elaborato per il general contractor Exa su idea dello studio di architettura incaricato, è stato gestito da Planium di Terenzi Srl a partire dai rilievi in cantiere e dai disegni degli architetti. Il team di Ricerca e Sviluppo si è occupato dell’ingegnerizzazione, l’industrializzazione e gestione delle fasi produttive. In seguito ad alcune valutazioni in sede, è stato disegnato in 3D un modello virtuale dell’entrata dello showroom, sul quale sono state poi modellate le strutture portanti dei rivestimenti e delle insegne. In Co-design con Exa, Planium ha progettato dei sistemi di aggancio su misura, riguardanti le geometrie dei locali, e ha definito la suddivisione del rivestimento. Sono stati completati i disegni esecutivi dedicati per la verifica delle quote architetturali e degli allineamenti estetici tra i diversi elementi.Per la realizzazione dei vari componenti, sono state selezionate lamiere in acciaio inossidabile che conferiscono maggior resistenza all’usura in ambiente aperto. L’effetto bronzo satinato delle parti estetiche è stato ottenuto sottoponendo il metallo a diversi processi galvanici di ottonatura e spazzolatura manuale. Tutti gli elementi del rivestimento sono stati tagliati tramite tecnologia laser fibra e sono stati in un secondo momento piegati tramite presso-piegatrici. I dettagli e i loghi luminosi sono stati saldati tra di loro tramite laser e poi assemblati a mano con precisione da personale specializzato. Le insegne sono state progettate per essere smontate in caso di necessità e sono illuminate da centinaia di LED di alta qualità per ambienti esterni.

  • Arteum

    Planium nel 2016 realizza l’originale progetto dei designer Maurizio Galante & Tal Lancman ideato per la biblioteca/boutique Arteum del Museo Carnavalet. Vengono dunque realizzati mobili e arredi ad hoc e una spettacolare installazione a soffitto che mette in scena “il cielo di Parigi”, un'opera di sottili strisce di metallo dorate, ramate e argentate, tagliate a laser che rappresenta la città attraversata dalla Senna, con i suoi edifici storici, Notre-Dame, la Torre Eiffel, l’Arco di Trionfo. Una Parigi immobile, sospesa nel tempo e nello spazio: la più amata e vistata città del mondo, la Ville Lumière. Ci troviamo nello spazio Arteum, una libreria/boutique presso il Museo Carnavalet della città, uno dei più noti e rinomati con le sue collezioni risalenti all’età moderna con mobili, oggetti e ricostruzioni risalenti agli stili Luigi XIV, Luigi XV ma anche accenni alla Bastiglia, all’età del Secondo Impero o al più recente e noto scrittore Marcel Proust. Un luogo simbolico della città situato nel cuore del quartiere Marais, dove la nobiltà parigina comincio a operare urbanisticamente nel ’500-‘600. Dal soffitto ricadono 9.500 piccole lamine di metallo che nell’insieme riproducono e rendono omaggio a quelli che sono gli edifici simbolo della città, Tour Eiffel, Arco di Trionfo e Notre Dame. Dorati su fondo argento, si affacciano a testa in giù al di qua e al di là della Senna, rappresentata da lamelline color rame. Tutto attorno altre “scaglie” di metallo argentato ricoprono quel che resta del soffitto di Arteum. Lo sguardo poi scende sui muri e si sofferma sulla loro geometrica simmetria. Ogni spazio è organizzato per raccogliere in modo razionale libri e oggetti. Alle pareti emergono in modo discreto, verniciato in light ivory, QBò libreria modulare Caoscreo, brand Terenzi, di Maurizio Galante, Tal Lancman e Luca Terenzi e due grandi tavoli tecnici realizzati ad hoc e di identica cromia.Tutte le parti in metallo realizzate per questo progetto sono state ricavate da tecnologia laser/punzonatura a ciclo combinato, tranciatura e presso piegatura, che hanno reso possibile la molteplicità delle creazioni. L’impatto ambientale è minimo, i diversi metalli impiegati garantiscono riciclabilità ed ecosostenibilità proprio grazie alle loro intrinseche caratteristiche. Per richiamare lo sviluppo ben riuscito della libreria è stato chiesto a Terenzi Srl di creare un bancone reception composto interamente da moduli QBò, che sono stati sistemati lasciando solo un lato aperto verso l’interno, per creare una zona di contenimento. Anche il piano è stato ottenuto rivestendo in acciaio verniciato uno strato di mdf, in modo da ottenere un tavolo monomaterico.Da un punto di vista estetico il tutto è stato realizzato attraverso il sopracitato colore light ivory poiché questa tinta caratterizza la storia architettonica degli edifici parigini: lo studio cromatico e stilistico è stato curato da Tal Lancman.

LATEST NEWS

Polimoda di Firenze inaugura la nuova sede nell'Edificio dell'Orologio della Manifattura Tabacchi. La scelta di rivestire i pavimenti con Calamina Planium è stata fatta in coerenza con quest'idea.

PROGETTI CUSTOM

Un team specializzato potrà studiare e realizzare progetti ad hoc o affiancarsi in co-design al cliente che lo desideri.

DICONO DI NOI

...Nel ristorante vengono esplorati motivi di onde e increspature. Il soffitto della grande sala è stato realizzato da Planium Srl con 3.000 lamine metalliche dallo spessore millimetrico e con sviluppo tridimensionale, in diverse tonalità di argento e oro...

Indirizzo

INDIRIZZO

Via L.Tolstoj 27/A, 20098
San Giuliano Milanese (MI) - P.IVA 06053880156

Telefono

TELEFONO

+39 02.9831902
+39 02.98128248

Indirizzo

EMAIL

planium@planium.it

CONTATTACI

Planium di Terenzi Srl
Sede:
Via L.Tolstoj 27/A, 20098 San Giuliano Milanese (MI)
Privacy Policy Cookie Policy

Richiedi campioni